Chi può accedere all’Ecobonus chi resta escluso dal 110%?

Chi può accedere all'Ecobonus a Potenza e in Val d'Agri?

Ecco chi può usufruire dell’Ecobonus e quali sono i professionisti che possono aiutarti a beneficiare della maxi detrazione. Scopri se puoi riqualificare la tua casa con l’agevolazione al 110% e a chi devi rivolgerti.

La pubblicazione della Guida Superbonus dell’Agenzia delle Entrate ha definito, in modo chiaro, il gruppo di chi può accedere all’Ecobonus 110%.

Che ha diritto all’agevolazione?

L’agevolazione fiscale prevista per i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione energetica degli edifici, dopo le ultime modifiche, è stata estesa a più soggetti.

E i potenziali beneficiari del Ecobonus al 110% non sono soltanto i proprietari di immobili.

La lista diventa più lunga, ma qual è il preciso perimetro soggettivo del nuovo Ecobonus al 110%?

Ecobonus: chi ne ha diritto e chi resta escluso?

Per poter accedere all’agevolazione è necessario portare a termine almeno uno degli interventi trainanti previsti dalla legge in vigore, superando il limite del salto di 2 classi energetiche.

Un limite che spaventa un po’ tutti, ma che può tranquillamente passare in secondo piano affidandosi a professionisti qualificati in grado di effettuare diagnosi preventivi e progetti ben definiti.

È questa l’unica strada da seguire per una perfetta riqualificazione energetica della tua casa.

Ma sei sicuro di far parte del gruppo dei beneficiari dell’Ecobonus?

Il 110% è una possibilità prevista solo per interventi di riqualificazione fatti da:

  • condomìni;
  • persone fisiche per un massimo di 2 unità immobiliari;
  • contribuenti in regime forfettario, purché gli interventi siano fatti sull’immobile non destinato all’esercizio di impresa, arte o professione;
  • contribuenti con scarsa capienza Irpef: è questa la novità più importante, perché sono stati eliminati i vincoli soggettivi (capienza del cedente) e oggettivi per trasformare la detrazione in credito di imposta cedibile o in sconto in fattura.
  • Iacp (Istituti autonomi di case popolari);
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa;
  • società senza scopo di lucro;
  • società sportive dilettantistiche, ma solo in riferimento ad interventi riguardanti la riqualificazione degli spogliatoi.

C’è da fare una precisazione: con l’Ecobonus è possibile anche riqualificare uffici, negozi e capannoni di proprietà di persone fisiche.

Ma restano esclusi dall’Ecobonus:

  • gli esercenti di arti o professioni, che non possono sfruttare il 110% per interventi di riqualificazione da fare su immobili destinati alla loro attività;
  • proprietari di ville, palazzi storici e abitazioni di lusso.

I soggetti appena citati non possono in alcun modo accedere alle agevolazioni previste per lavori sugli immobili indicati, ma possono sfruttare gli incentivi statali previsti dall’Ecobonus 2020 per portare a termine interventi di riqualificazione sulla propria abitazione privata (che non deve appartenere alle categorie catastali A/1, A/8, A/9).

Chi non è proprietario dell’immobile può sfruttare gli incentivi statali?

Chiariamo anche questo punto: la proprietà non è condizione necessaria per beneficiare dell’Ecobonus.

La Guida dell’Agenzia delle Entrate ha specificato che possono accedere al 110% anche:

  • il nudo proprietario dell’immobile;
  • i titolari di un diritto reale di godimento sull’immobile (uso, usufrutto e abitazione);
  • titolari di un diritto personale di godimento (locatario e comodatario);
  • titolari di una concessione demaniale.

Ecco che la proprietà non è più considerata come un requisito essenziale.

A chi devi rivolgerti per non avere problemi?

Per essere sicuro di non ritrovarti in spiacevoli situazioni, con la certezza di poter beneficiare del 110% per lavori di ristrutturazione e riqualificazione energetica della tua casa, affidati solo a professionisti qualificati.

Con il sistema unico Ecobonus in Fattura hai la sicurezza di essere assistito da professionisti qualificati in grado di curare e gestire tutti gli aspetti della tua ristrutturazione, grazie a un servizio su misura per te:

  • consulenza iniziale per analizzare il tuo caso specifico;
  • assistenza fiscale;
  • precisa progettazione degli interventi;
  • realizzazione dei lavori.

Clicca qui per prenotare subito la tua consulenza personalizzata.

Raffaele

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Raffaele lentini

Raffaele lentini

Sono Raffaele Lentini, ingegnere e ideatore di Ecobonus in fattura, il punto di riferimento per le ristrutturazioni in Val d’Agri.

Stiamo seguendo tanti progetti e per garantire un servizio preciso e puntuale abbiamo deciso al momento di non prendere in carico altre pratiche.